Le 5 domande che i ricchi si sono fatti per attrarre il denaro nella loro vita  

Come è possibile che i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri?”

Perché tu ogni mese per sbarcare il lunario devi sempre compiere delle capriole mortali, farti in quattro e non riesci mai a mettere da parte un euro?

Queste domande sono le domande che più frequentemente le persone si fanno senza riuscire a trovare una risposta che li soddisfa. Non trovando una risposta che li faccia sentire a proprio agio in genere puntano il dito contro qualcuno:

  • La sfiga
  • La famiglia
  • Gli amici
  • Il datore di lavoro
  • Lo stato
  • I ricchi

ricchi

Puntano il dito contro tutti tranne contro chi dovrebbero, cioè se stessi.

Spero che tu non sei una di queste persone che addossano colpe a chiunque per i propri insuccessi e soprattutto per la propria situazione finanziaria.

Anche perché:

  • Quando punti il dito contro qualcuno altre tre dita della tua mano sono indirizzate verso di te.”
  • La crisi  può spaventare farti vivere costantemente sotto pressione per via delle spese di casa bollette e tutte le altre cose da pagare.
  • All’ennesima bolletta ti si avvinghia lo stomaco dal nervoso perché ne hai appena pagata una.
  • So anche che a lavoro dai tutta te stessa nella speranza di essere notata e magari aver accesso a un aumento di stipendio.

Ma purtroppo niente, solita vita e solito misero stipendio a differenza dei ricchi

Cosa ti hanno insegnato sul denaro

Da quando sei nata finora cosa ti hanno insegnato sul denaro?

Che per guadagnare devi lavorare duramente e in un certo senso, bruttissimo a dirlo, ti hanno insegnato a scambiare il tuo tempo per soldi.

Cioè se lavori un’ora guadagni dieci euro, (se sei fortunata) se quindi lavori otto ore diventano ottanta.

Quindi il tuo tempo ha un prezzo

Ma se i soldi non bastano che calcolo dobbiamo fare? Lavorare più ore? Beh la giornata è fatta di ventiquattro ore e se vuoi dormire, mangiare avere del tempo per te, quello che ti rimane lo passi a lavorare ma non basta per vivere dignitosamente.

Poi questa storia che un’ora della tua vita vale un tot e della tua collega un altro tot di più o di meno ha un po’ stufato, non credi?

Il tempo è il tuo unico bene che non tornerà mai indietro, quindi bisogna sfruttarlo in maniera ottimale.

Pensi ancora che vendere il tuo tempo per denaro sia una cosa buona?”

So che nella testa ora avrai un po’ di confusione è normale.

Il sistema scolastico non insegna a diventare ricchi

Esiste un libro che spiega benissimo questo argomento spinoso della scuola e di quello che ti hanno insegnato sulla vita. Questo libro si chiama: padre ricco padre povero e spiega come a scuola ti insegnano a vendere il tuo tempo ma non come diventare ricchi.

L’autore Robert Kiyosaki ci illumina su questo argomento dicendo chiaramente che a scuola ti insegnano a:

  • Prendere voti alti
  • Non sbagliare mai
  • Studiare materie che non userai mai
  • Cercare un lavoro fisso
  • Comprarti una casa di proprietà

Ma tutti questi suggerimenti della scuola e anche degli stessi genitori sono i peggiori che si possano dare ad un ragazzo.

Pensaci bene forse questi consigli andavano bene per la generazione dei nostri nonni, dove potevi acquietare anche due o tre case e se lasciavi il tuo posto di lavoro né trovavi altri dieci.

(A proposito non ho voluto toccate il tema pensione sennò ti metteresti le mani nei capelli)

Ora ti chiedo:

Prova ad analizzare la vita degli individui che hanno seguito questi consigli, cosa hanno concluso dalla vita? Sono diventati ricchi?

Sono tutti alla ricerca di un impiego, anche avendo il famoso titolo di studio e per chi è riuscito a trovare il tanto agoniato posto fisso quello che ha fatto è aprirsi un bel mutuo per i prossimi venti o trent’anni.

Wow questa si che è un modo meraviglioso di vivere.

Spero che hai capito da sola che ero sarcastico.

Tu pensa di avere sul groppone un mutuo per trent’anni, i tuoi pensieri saranno sempre lì e se fai due calcoli fra trent’anni a parte avere minimo sessant’anni avrai pagato la tua casa più del doppio del suo valore.

ricchi

Senza contare che le aziende chiudono una dopo l’altra, infatti il motivo di tantissime case all’asta è perché questi signori sono stati licenziati e non hanno avuto la possibilità di prendersi la loro casa.

Il problema è anche questo, chiamarla la mia casa, ma finché non hai dato l’ultimo straccio di centesimo alla banca la casa non è tua è appunto della banca. Tipo strozzinaggio. Purtroppo.

Quindi a scuola ti insegnato una cosa mentre invece la vita reale in quale si trovano i ragazzi è completamente diversa e così nascono le difficoltà.

Diciamo che è la vita che ti insegna la vera lezione lei è la vera maestra.

La vita può sballottolarti a destra e a sinistra ma ad ogni colpo ti dice:

Sveglia desidero insegnarti qualcosa di importante.

Se impari la lezione progredisci e trasformerai la tua vita in ricchezza, se invece come la maggior parte delle persone rinunci e alzi bandiera bianca passerai il resto della tua vita a lottare per avere denaro e punterai il dito contro tutti gli altri. Tutto il contrario di cosa fanno i ricchi.

Non è questione di fortuna o sfortuna, del tuo lavoro o del tuo stipendio, la formula segreta è cambiare le regole con cui stai giocando.

Giocare con le regole dei ricchi

Cosa fare?

Come suggerisce appunto Robert Kiyosaki bisogna imparare a giocare con le regole dei ricchi, regole, che se stai leggendo questo articolo non conosci.

Quello che tratterò in questo testo sarà proprio: come giocano i ricchi e come gestiscono il loro denaro, perciò se vuoi venirne a conoscenza leggi attentamente questo articolo.

Tratterò le  cinque domande più frequenti che le persone fanno sul denaro dando le risposte delle persone ricche è benestanti.

 

ricchi

1 Denaro

Ti sei mai chiesta quale è la vera attività che svolgono i ricchi o meglio perché guadagnano così tanto?

Te lo chiedo perché è una domanda molto frequente.
La riposta ti farà rimanere allibita.

I ricchi non lavorano per denaro

I ricchi apprendono il funzionamento del denaro in maniera tale che sarà il denaro a lavorare per loro vantaggio.

Bisogna che  impari a far lavorare il denaro per te e so che ora stai pensando: allora perché non lo fanno tutti?

  • Non lo fanno tutti semplicemente perché è molto più semplice lavorare per denaro ma a lungo andare può essere deleterio.
  • Non lo fanno tutti per via della paura perché fare lavorare il denaro vuol dire prendersi dei rischi e delle grosse responsabilità.

La pura di molte persone le rende schiave del meccanismo anche se si lamentano del proprio posto di lavoro.

  • La paura di non pagare le bollette
  • Il terrore di rimanere senza soldi
  • La paura di essere licenziati

In questo modo si diventa schiavi del denaro e lo si maledice pure allentandolo sempre più da sé.

 

Quindi la cosa importante è l’istruzione ma non quella che pensi tu, questa si chiama istruzione finanziaria come la chiama appunto Robert Kiyosaki.

Come fare lavorare il denaro per te.

Ti consiglio prima di perdere tutti i soldi e di studiare e leggere libri che trattano questi argomenti in modo da essere pronta quando sarà il momento di investire.

Ti faccio un paio di esempi su come il denaro può lavorare per te:

  • Immobili
  • Franchising
  • Noleggiare distributori automatici
  • Investimenti in obbligazioni
  • La rete offre infinite possibilità di far lavorare il denaro per te (guarda le affiliazioni)
  • Libri

Metodi c’è ne sono molti per far lavorare il denaro per te, ma attenzione questo non vuol dire che ti siederai sugli allori senza dover fare più niente.

Il tuo supporto sarà necessario perché i soldi sono sempre i tuoi ma quello che sarà a tuo vantaggio sarà il tempo che avrai a disposizione e imparerai un sacco di strategie per aumentare le tue entrate e su come gestirle.

2 Regola fondamentale

Le perone non capiscono la differenza fra spendere i soldi bene e spenderli male.

Mi spiego meglio…i ricchi conoscono benissimo la differenza fra attivi e passivi.

Vediamo cosa sono gli attivi:

Il reddito attivo è tutto ciò che ti mette denaro in tasca e gli esempi li abbiamo fatti prima dall’investimento immobiliare al franchising e gli altri elencati.

Quindi ciò che fanno i ricchi e spendere i soldi in qualcosa che gli fa tornare indietro alloro denaro e se devo essere onesto è tutto il contrario di ciò che fanno le persone che si lamentano di non avere denaro a fine mese.

I passivi:

Il reddito passivo è tutto ciò che ti toglie denaro dalle tasche, ovviamente tutti abbiamo delle spese da sostenere per poter vivere, il problema sussiste quando spendiamo più di quanto possiamo permetterci.

Ti faccio un esempio banale che molto spesso ho riscontrato nella mia vita prima di conoscere queste nozioni e che vedo ancora molto frequente nelle persone vicino a me.

L’esempio è quando ho preso il telefonino a rate un semplice telefonino che però mi ha portato più stress che altro. Nota che non era la prima volta che acquistavo qualcosa a rate.

Ma la domanda è: perché compriamo le cose a rate?

Molto semplice perché non c’è lo possiamo permettere perché non abbiamo i soldi per acquistarlo. Ma ci hanno insegnato che si fa così…quindi sembra giusto.

Ma cosa succede se come me vieni licenziata?

Non percepisci più neanche i soldi per pagarti quella piccola rata del telefono.

È stato stressante ma ne sono uscito fuori, ma tu pensa appunto alle persone che perdono il lavoro è hanno tantissimi finanziamenti aperti:

  • Macchina
  • Mobili
  • Telefonino

Chi più ne ha e più ne metta. Succede che finiscono sul lastrico e la banca pignora tutto perché non gli interessa se fino a ieri sei stata brava ed hai pagato le tue rate, ti portano via tutto e stop.

Anche qui l’istruzione finanziaria è importantissima perché anche se tu pensi che avendo tanti soldi non dovresti preoccuparti di passivi e attivi commetteresti un errore gravissimo.

Non solo i poveri

Fai una piccola ricerca di quanti calciatori, cantanti, attori o impresari milionari sono finiti sul lastrico pure avendo in banca milioni di euro. C’è ne sono più di quanti immagini.

Non si sono presi cura dei loro attivi e passivi e questo  che succede alla maggior parte delle persone, spendono per un piacere a breve termine ma un dolore a lungo termine.

Quindi studia bene questa regola, impara a prenderti cura degli attivi e dei passivi.

3 Il tuo impiego o i tuoi affari

Di cosa mi dovrei occupare per fare soldi?

Bella domanda, di sicuro non di cercare un posto fisso anche se ben retribuito, infatti quello che fanno i ricchi e occuparsi dei loro affari.

Quale è la differenza?

Se ti chiedo che lavoro fai magari tu mi rispondi che sei una persona che lavora in banca. La banca è tua? No. Quindi lavori per denaro trattando gli affari di qualcun’altra o qualcun altro.

Voglio riportarti l’esempio sempre di questo libro padre ricco padre povero dove cita la storia di Ray Kroc. La persona che ha creato la famosa catena MacDonald’s.

L’esempio te lo illustro con questa domanda:

ricchi

Di quale settore si occupa Ray Kroc?

Come tutti mi risponderai che si occupa di fare panini o almeno è nato così perché ormai i panini li fanno i suoi dipendenti.

Sembra la risposta giusta, ma allora ti faccio un’altra domanda:

Non c’è nessuno al mondo che possa fare gli hamburger più buoni dei suoi?

Dai diciamocela tutta i suoi panini sono buoni si ma c’è ne sono moto di migliori sia a livello qualitativo che di genuinità.

Comunque no, non si occupa di panini. Allora di cosa si occupa?

 

Rullo di tamburi…si occupa di beni in immobili.

Quello che ha fatto questo signore è trovare immobili in ubicazioni dove le persone erano sempre di passaggio tutto il giorno e dove potevano venire a mangiare qualcosa al volo e scappare.

Lui ha il suo bel marchio le persone entrano nel suo franchising e pagano l’affitto della struttura.

Oggi Ray Kroc è uno dei più grandi proprietari immobiliari del mondo. Altro che panini.

Quindi capito la terza regola dei ricchi?

Curare i propri affari, costoro non si sognerebbero di passare la vita a lavorare per qualcun altro, infatti come si dice:

“Lavora al tuo sogno o passerai la vita a lavorare al sogno di qualcun altro”

Ora non ti dico molla tutto e apriti qualcosa, quello che ti consiglio è di tenerti quello che hai in modo da essere calma è centrata mentre studi e metti soldi da parte per creare e costruire qualcosa di tuo.

4 I mercati

Da che parte vanno i mercati?
Questa è una delle domande più importanti che dovresti farti.

Le persone ricche studiano da che parte va il mercato è investono in esso mentre gli altri vanno dietro al mercato.
In che senso?

Se sai che il prodotto più in voga del momento è appunto il materiale tecnologico quello che potresti fare è studiarlo ed investire in esso anziché fare quello che fa la massa, ovvero spendere soldi per farsi vedere che a la roba all’ultimo grido come dicono gli slogan pubblicitari. Come avrai capito spendere dietro al mercato non ti potrà far generare denaro, anzi!!!

Non so se ti sei resa conto che le persone ricche fanno tutto il contrario di ciò che fa la classe media.

Ora passiamo all’ultima risposta o regola come preferisci.

5 Ego

Non mi fido di far lavorare gli altri al posto mio, come dovrei fare?

Purtroppo questa frase porta le persone a lavorare come dannati perché il loro motto, specialmente di chi ha piccole imprese è:

  • Chi fa da se fa per tre
  • Se una cosa vuoi che sia fatta bene devi fartela da sola

Anche questo è un tipico comportamento delle persone della classe media, dove ci si sente spesso migliori degli altri o almeno lo si vuole dimostrare.

Questo atteggiamento porta ad avere scarsi risultati ma non solo, porta via un sacco di tempo e a volte può portarti in lite con colleghi e le persone che ti sono vicine.

Il fatto di dover dimostrare qualcosa agli altri e puro ego cosa che alle persone ricche non interessa.

Se vuoi sapere una cosa di difficile comprensione se finora ti sei comportata così, le persone ricche cercano proprio persone più intelligenti di loro o più ingamba di loro.

Prova a pensare a quello che ha detto Bill Gates:

“Quando andavo a scuola tutti erano più bravi di me e prendevano voti più alti, ora lavorano tutti per me”.

Ebbene sì alle persone ricche non interessa essere i migliori interessa che gli affari vadano bene perciò, per farli andare bene quale metodo migliore di quello di circondarsi di persone ingamba, anche più di te?

Conclusione

Queste sono le risposte alle cinque domande su come le persone fanno per diventare ricche e come vedi la cosa più importante è l’istruzione finanziaria.

Una cosa che a scuola e nella vita nessuno ti insegna ma ora tu lo sai e hai il potere decisionale di intraprendere questa nuova strada.

Anziché continuare a cercare un lavoro imparerai a creare un lavoro e a far lavorare il denaro per te.

Un ultimo appunto

Le persone in genere pensano che la ricchezza sia proprio avere milioni di euro in banca e non fare nulla tutto il giorno. Ora, non penso sia così facile da un giorno all’altro generare tutto questo denaro, infatti non è correndo dietro a questo sogno che farai la differenza, anzi potresti venirne usurata dallo stress perdendo di vista le cose che ti stanno a cuore.

Ma lascia che ti dia un consiglio:

“la ricchezza si calcola col tempo che ti puoi permettere di non lavorare”

 

ricchi

 

Cosa vuol dire? Godere del proprio tempo.
Semplice se tu hai un tenore di vita da mille euro al mese che senso ha correre dietro ai milioni di euro senza riuscirci ad arrivare.

La cosa migliore per te sarebbe creare delle rendite che superino quei mille euro, di conseguenza se hai una rendita di mille e cento euro puoi definirti ricca perché non dovresti più lavorare.

Generare mille euro è anche più semplice proprio a livello mentale che generarne un milione, non credi?

Ho estremizzato molto l’esempio ma il concetto è questo.
Guarda chi sei e quello che puoi fare ora non fra vent’anni, la tua vita e ora.

Come iniziare

Ora io non sono un milionario ma sono uno di quelli che ha creato delle piccole entrate automatiche che gli permettono di stare a casa a godersi suo figlio è il suo tempo.

Perciò quello che posso fare è dirvi come ho iniziato io e badate che sono ancora in quella fase chiamata istruzione finanziaria. Ma come dicono tutti i ricchi, non si smette mai di imparare…infatti tuttora loro continuano ad informarsi e studiare.

Ma torniamo ai miei inizi…non ho fatto niente di complicato e straordinario.

Quello che ho fatto in un certo senso è dare valore al mio tempo.

Anziché perdere tempo spettegolando o guardando programmi TV spazzatura ho iniziato a leggere tutti i libri di persone che realmente avevano creato la loro ricchezza.

Studiavo i loro modi di pensare e imparavo come dovevo usare il mio denaro e dove spenderlo.

Ho iniziato ad andare a fare corsi di formazione conoscere gente che si interessava di questi argomenti in maniera da spronarci a vicenda perché chi mi era vicino non lo faceva.

Poi la parte più difficile, passare all’azione, inutile continuare a leggere fare corsi se poi non si passa all’azione, con la teoria non fai soldi.

Quindi ho iniziato un sacco di cose, molte non andate come avrei voluto, altre volte ho fallito del tutto…ma lasciate che vi dica una cosa

“Ho imparato così tanto dai miei sbagli che penso che continuerò a farne per il resto della mia vita”.

Quello che voglio dirvi è che sbaglierete, inciamperete e cadrete ma fregatevene il fallimento non è niente sono solo lezioni che vi faranno essere persone migliori.

Ricordate che solo chi non fa una mazza dalla mattina alla sera non sbaglia mai, e sono le persone che giudicano, criticano e si lamentano di più.

Vuoi essere una di loro? Non credo se no non saresti mai arrivata alla fine di questo articolo.

A parte il libro citato fino a qui ti consiglio anche che il libro di una grande business woman ovvero proprio la moglie di Robert, Kim Kiyosaki dal titolo rich woman.

Suggerisco questo libro perché scritto da una donna con le p…e quadrate e soprattutto perché come dice kim il modo di investire fra uomini e donne è lo stesso, all’immobile non importa che tu sia donna.

Poi una cosa importante, insegna alle donne single sopra i cinquanta, alle divorziate e a tutte le donne in difficoltà finanziare come uscirne.

Il benessere fisico e finanziario ora è tua responsabilità.

“Agisci ora, domani potrebbe essere troppo tardi”.

Scarica gratis l’anteprima di:

“Spogliati e Cambiati”.

Cliccando sul box che vedi qui sotto potrai scaricare gratuitamente questo report su come attrarre ricchezza:

Comments

comments

Una risposta a “Le 5 domande che i ricchi si sono fatti per attrarre il denaro nella loro vita  ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *